Festa patronale, niente appuntamenti civili, solo eventi religiosi

Cari concittadini, fedeli e devoti,

per la nostra comunità luglio è il mese della Festa Patronale in onore di San Vito Martire e San Vincenzo Ferreri. Dal 2017, quando abbiamo ricostituito il Comitato, con la fattiva collaborazione delle Parrocchie interessate, dell’Amministrazione Comunale e della cittadinanza nelle sue diverse componenti, il nostro impegno è stato quello di rilanciare la nostra Festa con rinnovato entusiasmo, affinché ritornasse ad essere un momento di unione per l’intera Città, rinsaldando il senso di appartenenza e la memoria della nostra Storia.

Questi primi mesi del 2020 però ci hanno riservato il dramma della pandemia, che ha stravolto le nostre vite e le nostre consuetudini e nonostante siamo oramai fuori dalla fase più difficile e dura, ancora oggi non possiamo dire di essere tornati alla totale normalità.

Per quanto ci riguarda abbiamo monitorato ed atteso l’evoluzione della situazione fino all’ultimo momento utile: se da un lato è di queste ore la notizia che la Regione Puglia è al lavoro per emanare un’ordinanza che dia la possibilità di riaprire le sagre e le feste popolari secondo specifiche linee guida e protocolli anch’essi in via di definizione, dall’altro le disposizioni emanate dalla Conferenza Episcopale Pugliese e dall’Arcidiocesi di Brindisi Ostuni, Enti a cui il Comitato risponde direttamente in quanto diretta emanazione della comunità ecclesiale, limitano lo svolgimento delle Feste Patronali alle “sole celebrazioni liturgiche”, (nota C.E.P. del 20/05/2020 e Curia di Brindisi del 11/05/2020) ribadendo che “le attività dei Comitati per le feste, in questo anno, non possono essere avviate” (cfr. lettera presidente C.E.P. del 29/06/2020 al Presidente dell’Associazione Comitati Feste Pugliesi).



Per queste ragioni, considerato l’esiguo periodo temporale che ci separa dal 12 luglio, che non vi sono disposizioni abrogative delle precedenti da parte delle Autorità Ecclesiastiche e che peraltro non vi è certezza circa la data in cui la Regione Puglia darà il via libera a queste tipologie di manifestazioni né tantomeno con quali modalità, il Comitato

COMUNICA

che i Festeggiamenti in onore di San Vito Martire e San Vincenzo Ferreri si svolgeranno in forma esclusivamente religiosa nei giorni 9-10-11-12 Luglio 2020.

Nei prossimi giorni pubblicheremo il programma delle celebrazioni che si terranno nella Basilica di Santa Maria della Vittoria.

Pertanto, quest’anno non vi saranno i tradizionali appuntamenti della Festa Civile: una scelta sofferta e fatta davvero a grande malincuore, ma purtroppo l’unica scelta possibile e dovuta per il rispetto di quanto disposto dalle Autorità e dalle norme ad oggi in vigore. Nonostante il momento e tutte le difficoltà ad esso legate, qualora fosse stato possibile non avremmo fatto passare in maniera e del tutto silenziosa i tradizionali giorni di Festa del secondo fine settimana di luglio e ci saremmo impegnati per organizzare un piccolo programma, seppure in maniera molto sobria e ridotta, quasi simbolica, per onorare i nostri Patroni ed anche dare un segnale di speranza e di rinascita per la Città, ma per quanto detto ci troviamo nell’oggettiva impossibilità ad operare. Vivremo con maggior devozione la parte religiosa, che ricordiamo essere il vero fulcro e centro della Festa.

Vogliamo rivolgere un sentito ringraziamento a tutti coloro che in questi anni hanno generosamente contribuito alla buona riuscita della Festa, e che sicuramente avremmo avuto al nostro fianco anche quest’anno.

Un pensiero va anche a tutti gli operatori del settore: aziende di luminarie, pirotecnici, complessi bandistici, musicisti, ambulanti, giostrai, ecc… senza lavoro da mesi e senza buone prospettive per l’immediato futuro; ricordiamo che attorno allo svolgimento delle Feste Patronali ruota la sopravvivenza di questi lavoratori e delle loro famiglie e che la Festa rappresenta anche un significativo gesto di carità in quanto crea opportunità di lavoro.

Confidando che quando la situazione tornerà alla completa normalità e le Autorità daranno il loro benestare torneremo a vivere appieno le nostre Feste, affidiamoci a San Vito Martire e a San Vincenzo Ferreri, nostri Patroni, affinché continuino a vegliare sulla nostra Città, sulle nostre famiglie e sulle nostre vite.

Comitato Festa Patronale San Vito Martire e San Vincenzo Ferreri


Condividilo sui social