La Giornata della Memoria

In quest’anno segnato dall’emergenza sanitaria, l’Amministrazione Comunale ha pensato di commemorare la Giornata della Memoria attraverso alcune iniziative sui social allo scopo non solo di celebrare ma anche e soprattutto di ribadire la necessità di studiare e capire il passato.“Oggi più che mai è necessario che i giovani sappiano, capiscano e comprendano: è l’unico modo per sperare che quell’indicibile orrore non si ripeta, è l’unico modo per farci uscire dall’oscurità” (Elisa Springer). Ai ragazzi del Consiglio Comunale abbiamo fatto conoscere un eroe silenzioso della nostra città: l’avv. Vito Lapenna, che fu fatto prigioniero nel 1942 e deportato in Germania.



Nel settembre del 1945 fu rimpatriato e tornò a casa nel maggio del 1946. Durante la sua prigionia scrisse un diario le cui pagine sono state pubblicate nel libro “Diario di un internato”, realizzato dall’allora Primo Circolo.I nostri ragazzi (consiglieri, assessori e sindaco) hanno voluto commemorare la Giornata della Memoria ricordando l’avv. Lapenna con un video che parla della sua storia conosciuta attraverso la lettura delle pagine del suo diario.Con le scuole secondarie di primo grado, in particolare con le terze classi, l’assessorato alla Cultura e Pubblica Istruzione ha promosso un incontro online con la Biblioteca Pubblica Arcivescovile “A. De Leo” di Brindisi sul tema: La Shoah nelle carte della Biblioteca Arcivescovile “De Leo”.Altra iniziativa importante è quella che vedete oggi su questa pagina: una rivista online nella quale sono pubblicate foto e commenti degli studenti che hanno partecipato negli anni scorsi al “Treno della Memoria”.

https://www.flipbookpdf.net/…/864beaa84972020452f49bbf0…Si ringraziano per la fondamentale collaborazione la consigliera Barbara Chionna per il lavoro svolto con il CCR, la dott.ssa Katiuscia Di Rocco direttrice della Biblioteca Arcivescovile “De Leo” per la disponibilità, Valentina Gaeta per la realizzazione della rivista online. Si ringraziano, inoltre, gli studenti Dario Apruzzi, Mino Cavaliere, Jacopo Fedele, Francesca Ruggiero e Maria Giulia Siciliano per la loro collaborazione alla rivista.Alessandra Pennella Assessore alla Cultura e alla Pubblica Istruzione.


Condividilo sui social