Covid, nuova ordinanza del Sindaco di San Michele Giovanni Allegrini

Ho appena firmato una nuova ordinanza per contenere la diffusione del Covid-19 alla luce, anche, dell’alta percentuale di variante inglese presente nella provincia di Brindisi che si diffonde maggiormente tra i bambini e adolescenti. Le disposizioni valgono da oggi e fino al 20 marzo con eventuale ulteriore proroga in base all’evolversi della situazione. Di seguito le disposizioni in maniera dettagliata:



1. il divieto di stazionamento delle persone dalle ore 00.00 alle ore 24.00 nelle strade, piazze, parchi e aree urbane comprese nella zona 167, fatta salva la possibilità di attraversamento, accesso e deflusso per gli esercizi commerciali legittimamente aperti nell’area mercatale ivi collocata con cadenza settimanale, e le abitazioni private;

2. il divieto di stazionamento delle persone dalle ore 00.00 alle ore 24.00 nelle zone limitrofe alle piazze Marconi e Dante e precisamente in via Montegrappa, via Fiume, via Fiori e in via Verga, fatta salva la possibilità di attraversamento, accesso e deflusso per gli esercizi commerciali ivi esistenti, e le abitazioni private;

3. il divieto di consumazione sul posto nelle aree di pertinenza, dell’esercizio di somministrazione automatica ubicata in Via V.Veneto, – intersezione con Via Duca D’Aosta, e di tutti i punti vendita di generi alimentari e di altri prodotti non alimentari mediante distributori automatici, ubicati sul territorio comunale;

4.il divieto di stazionamento delle persone dalle ore 00.00 alle ore 24.00 all’interno e nelle immediate vicinanze dell’esercizio di somministrazione automatica ubicato in Via V. Veneto, intersezione con Via Duca D’Aosta, e di tutti i punti vendita di generi alimentari e di altri prodotti non alimentari mediante distributori automatici, ubicati sul territorio comunale;

5. il divieto di stazionamento delle persone dalle ore 00.00 alle ore 24.00 nelle strade e aree limitrofe della zona P.I.P, fatta salva la possibilità di attraversamento, accesso e deflusso per gli esercizi commerciali ivi esistenti , e le abitazioni private;

6. ai titolari/conduttori di punti vendita di generi alimentari e di altri prodotti non alimentari mediante distributori automatici, ubicati sul territorio comunale, di procedere più volte al giorno alla sanificazione con prodotti a base di alcool e cloro, delle postazioni e delle apparecchiature in ogni loro componente;

7. alle Direzioni degli istituti bancari, finanziari, alle sedi postali e agli esercizi commerciali, ubicati sul territorio comunale, che hanno in uso dispositivi pos e postazioni bancomat, di procedere più volte al giorno alla sanificazione con prodotti a base di alcool e cloro, dei dispositivi e delle postazioni bancomat in ogni loro componente. Per coloro che violeranno le disposizioni sará comminata una sanzione amministrativa che va da euro 400,00 a euro 1.000,00, così come previsto dall’art. 4 del DL 19/2020 convertito con modificazioni dalla Legge 35/2020. Nei casi in cui la violazione sia commessa nell’esercizio di un’attività di impresa, si applica la sanzione amministrativa accessoria della chiusura dell’esercizio o dell’attività da 5 a 30 giorni. Mi appello al senso di responsabilità di tutti, cittadini, esercenti, genitori: stiamo attenti e rispettiamo le regole.


Condividilo sui social