Affidati i servizi di riorganizzazione della Biblioteca Comunale

E’ stata affidata alla dottoressa Maria Elena Barletta la riorganizzazione della Biblioteca Comunale di San Michele Salentino e dei servizi ad essa connessi. Bibliotecaria e operatrice culturale con provata esperienza in diversi poli culturali della provincia di Brindisi, alla dottoressa Barletta, nei prossimi due mesi, il compito di analizzare e inventariare il vasto patrimonio librario presente al quale si sono aggiunte le nuove donazioni di don Paolo Miccoli e i testi acquistati grazie ai due finanziamenti ottenuti dall’amministrazione comunale dal bando del Mibact.
Obiettivo della nuova gestione voluta dall’assessorato alla cultura del Comune, guidato da Rosalia Fumarola, è di rendere la biblioteca un centro culturale e informativo per tutta la comunità, costruire una solida e costante collaborazione con le scuole, valorizzare il patrimonio librario attraverso attività di promozione alla lettura per adulti e bambini, e migliorarne la comunicazione, anche attraverso l’uso degli strumenti social, per rendere la biblioteca un luogo sempre più piacevole e partecipato.



“Individuare una figura esperta come quella della dottoressa Maria Elena Barletta era una delle primarie esigenze della nostra biblioteca per ripartire nei migliori dei modi – commenta l’assessora alla cultura, Rosalia Fumarola. Sarà necessario, adesso, procedere con una inventariazione complessiva dei beni librari e una reimpostazione dei servizi all’utenza per rendere possibile la fruibilità in virtuale e in presenza. Inoltre, di supporto abbiamo i nostri ragazzi del “Servizio Civile Universale” del progetto “Agorà.0”, che avranno l’opportunità di fare esperienza diretta di gestione e valorizzazione di un bene culturale. Il nostro polo resta il fulcro per la cultura cittadina, luogo di condivisione e divulgazione del sapere. Per questo motivo l’intento è quello di creare attività ed eventi che coinvolgono adulti e bambini.”

Negli ultimi due anni, infatti, è stato fatto un intenso lavoro di riqualificazione e di rinnovamento nel polo culturale “S. Cavallo” grazie al finanziamento regionale della Community Library che ha permesso un nuovo pianto di areazione, interventi strutturali e nuovi arredi.
Nonostante la chiusura e le limitazioni a causa dell’emergenza sanitaria, l’attività di promozione della lettura non si è fermata: importante, infatti, il successo dell’iniziativa “Adotta un libro dalla Biblioteca comunale” che, anche, in piena pandemia ma con le giuste accortezze, ha permesso ai cittadini di San Michele Salentino di “adottare” uno o più libri che sono stati recapitati a casa direttamente dai volontari della Protezione Civile. L’iniziativa è, ancora, in corso.


Condividilo sui social