sabato, Giugno 22, 2024
San Vito dei Normanni

Sit In in piazza Leo a San Vito dei Normanni a cura del Cobas provinciale

Gli operatori che lavorano  per  la cooperativa Giocartacli  in due centri per minori stranieri  non accompagnati a San Vito dei Normanni, sostenuti da Roberto Aprile  referente provinciale Cobas , hanno svolto  Martedì 19 Giugno a partire  dalle ore 9,00 il previsto  sit-in in Piazza Leonardo Leo a San Vito dei Normanni ed incontrato il Sindaco , Domenico Conte , ed il Vicesindaco , Valerio Longo.

Ed e’ stato proprio il Sindaco ad aprire i lavori della riunione augurando ai lavoratori presenti che sia possibile trovare una soluzione per gli stipendi arretrati ed il mantenimento di 16 lavoratori impegnati nelle 2 strutture.

L’Amministrazione riconferma che chiusa questa esperienza possa aprirsene una altra nettamente migliore . .

Il Sindacato Cobas ha chiesto 2 cose alla Amministrazione Comunale:

la prima è quella di intervenire presso i dirigenti dell’Ambito Brindisi –San Vito dei Normanni affinché  richiamino la cooperativa Giocartacli all’immediato pagamento degli stipendi arretrati.

La seconda è quella di chiedere alla Prefettura , interessata tra l’altro direttamente al problema immigrazione  , la apertura di un tavolo che veda insieme le Amministrazioni di Brindisi e San Vito e Sindacato Cobas per tentare di costruire un percorso utile a salvare 16 posti di lavoro  non disperdendo quelle professionalità maturate sul campo.

Infine le bugie di Giocartacli.

Abbiamo ascoltato tutti questa mattina in diretta la telefonata del Sindaco di San Vito dei Normanni con una responsabile dei servizi sociali del Comune di Brindisi.

Ha confermato che la cooperativa ha ricevuto per tutte le sue attività il pagamento fino al mese di Marzo 2018.

Le successive fatture sono ferme perché non sono regolari i pagamenti dei contributi ai lavoratori, così come prevede la legge.

I mesi su cui la cooperativa nelle settimane scorse  aveva preso con noi Cobas l’impegno di pagare  entro il 10 giugno erano Gennaio e Febbraio, cosa che puntualmente non è avvenuta.

Almeno cara cooperativa se hai  ricevuto tutto fino a marzo 2018 dovevi pagare 3 mesi…..i lavoratori te ne avevano chiesti addirittura solo due.

Il dimostrato forte squilibrio economico della cooperativa Giocartacli ci pone dei gravi interrogativi sul possibile recupero dei mesi arretrati, tfr e quant’altro , unitamente ai 16 licenziamenti di persone che oltre al danno ricevono anche la beffa.

Le bugie della cooperativa Giocartacli svelate così miseramente che meriterebbero un benservito immediato.

Amministrazione Comunale e Cobas si incontreranno Venerdì prossimo per fare il punto della situazione.

Incontro quindi che avverrà  al ritorno da Bruxelles del Sindaco che si reca al parlamento Europeo  con un giovane artista immigrato felicemente inserito nella comunità Sanvitese  per un riconoscimento importante ai percorsi di integrazione.

Comunicato Stampa Cobas Brindisi


Condividilo sui social