giovedì, Giugno 20, 2024
San Vito dei Normanni

Il Liceo Leo al Salento Finibus Terrae

Due giorni intensi per un gruppo di studenti del Liceo Scientifico Leonardo Leo di San Vito dei Normanni che, anche quest’anno, era presente alla XVI edizione del Salento Finibus Terrae a Castellana Grotte. Si tratta di uno dei festival più importanti in Italia nonché il primo festival del cortometraggio europeo itinerante che si sviluppa, quest’anno, su Castellana Grotte, per poi passare a Sansevero e concludersi a Peschici. Ideatore, organizzatore e direttore artistico del SA.FI.TER. è il grande regista Romeo Conte, nostro concittadino, che ogni anno apre le porte alle scuole di San Vito dei Normanni dando la possibilità ai nostri ragazzi di far parte di una giuria chiamata ad esprimere una valutazione sui cortometraggi in concorso. In particolare giovedì 28 giugno, presso l’auditorium IRCSS De Bellis di Castellana Grotte, sono stati proiettati i cortometraggi della sezione Children in the World, per i quali i nostri studenti sono stati chiamati ad esprimere il loro giudizio. Al primo classificato è stato assegnato il premio speciale “Children in the world” Lorenzo Caiolo.

A seguire nel pomeriggio i nostri giovani hanno incontrato tre grandi personaggi del cinema italiano che rappresentano le tre figure fondamentali per costruire un film: lo scenografo Lorenzo Baraldi, il direttore della fotografia Sergio D’Offizi e la costumista Gianna Gissi. Tra i tanti registi incontrati nella loro carriera, c’è anche Massimo Troisi, per cui hanno curato le scene, i costumi e la fotografia de Il postino, ultimo film del grande attore-regista. Con loro i ragazzi hanno potuto dare sfogo a curiosità con domande e osservazioni che hanno aperto un dibattito-confronto di grande spessore culturale sui “mestieri” del cinema. Non meno entusiasmante è stata la seconda giornata, quella di venerdì 29 giugno nel corso della quale sono stati proiettati i cortometraggi della sezione “Diritti umani fiction” . A seguire i ragazzi hanno incontrato l’ospite d’onore del SA.FI.TER , il grande attore-regista Carlo Verdone, che nei suoi film da sempre ha rappresentato epici personaggi, incarnando vizi e virtù degli italiani. Con i ragazzi si è soffermato sul tema del bullismo rispondendo alle domande cha venivano dal giovane pubblico e soffermandosi con i loro sull’importanza di affrontare qualunque cosa nella vita con dedizione, meticolosità, amore e passione, le armi vincenti per raggiungere il successo in ogni campo. L’esperienza al SA.FI.TER si è conclusa con l’incontro con un grande doppiatore italiano, Roberto Pedicini, un talento come doppiatore, direttore del doppiaggio, attore e stimato insegnante di recitazione. Ha doppiato tantissimi attori, da Jim Carrey a Kevin Spacey, a Mickey Rourke a Rupert Everett …E’ una delle voci più versatili del panorama italiano, capace di “trasformarsi” in mille personaggi diversi. Tra le tante voci è la sua quella di Pippo, Timon e Gatto Silvestro. Si è soffermato con i ragazzi sull’arte del doppiaggio e sulla bellezza del suono accoppiata a un fisico.


Condividilo sui social