giovedì, Giugno 20, 2024
San Vito dei Normanni

Apertura dell’anno in onore di San Vincenzo Ferreri

Si rende noto che quest’anno nella tradizionale ricorrenza della terza domenica di ottobre in cui ricade per antica tradizione la festa del patrocinio del compatrono s. Vincenzo Ferreri sulla città di San Vito dei Normanni, verrà ufficialmente aperto un particolare anno giubilare in occasione del sesto centenario della morte del santo, che ricorrerà il 5 aprile p.v.

Nell’aprile del 2002, in occasione del 150° anniversario della proclamazione di s. Vincenzo a compatrono della città (avvenuta con rescritto pontificio di Pio IX dell’1 aprile 1852) il parroco emerito don Peppino Moro augurava che “questa ricorrenza giubilare possa far riscoprire a tutti la grandezza di questo santo: apostolo infaticabile del Vangelo e devoto figlio della Chiesa”. Proprio in questa prospettiva l’attuale parroco don Piero Calamo, il Consiglio Pastorale Parrocchiale e la Confraternita del Ss. Rosario vorrebbero vivere questa ricorrenza, ravvivando nei sanvitesi la conoscenza del Compatrono e del suo rapporto paterno con la comunità sanvitese.

È con questo spirito che invitano, pertanto, la cittadinanza tutta a prendere parte alle varie iniziative che verranno poste in essere.

L’anno giubilare, che gode anche del patrocinio della civica amministrazione sanvitese guidata dal sindaco Domenico Conte, verrà aperto domenica 21 ottobre p.v. e sarà preceduto da un triduo in preparazione alla festa sotto la guida di padre Giovanni Matera dell’Ordine dei Frati Predicatori, un tempo operanti presso la nostra chiesa e a cui si deve l’introduzione del culto per questo grande santo domenicano.



Le giornate del 18, 19 e 20 ottobre, saranno scandite nel seguente modo: alle ore 8 vi sarà una prima s. Messa, dalle 9 alle 12 l’Adorazione Eucaristica, dalle 16 la disponibilità per le confessioni ed alle 18 la s. Messa predicata dal suddetto padre Giovanni Matera.

Domenica 21, invece, le s. Messe al mattino saranno alle ore 8 ed alle ore 10, 30, mentre alle ore 18 avrà luogo la celebrazione eucaristica di apertura ufficiale dell’anno di festeggiamenti presieduta dall’Arcivescovo di Brindisi – Ostuni Mons. Domenico Caliandro.

Nel corso dell’anno saranno previste varie iniziative religiose e culturali, che verranno puntualmente rese note. Tra queste vi sarà la peregrinazione del prezioso mezzobusto ligneo settecentesco presso le famiglie sanvitesi, in particolare – come avveniva un tempo – dove vi sono ammalati che ne faranno richiesta ed un ciclo di conferenze per meglio approfondire la figura del santo.

Un altro momento davvero particolare sarà, poi, la prima esecuzione completa in tempi moderni della messa composta dal celebre musicista sanvitese Leonardo Leo (1694 – 1744) nel 1733 in onore di San Vincenzo, come proprio ringraziamento per grazia ricevuta, avendolo scampato dal pericolo di morte nel corso di una terribile epidemia di peste diffusasi in quel periodo.

Questo particolare anno, il cui centro ideale sarà proprio la data del 5 aprile 2019 – festa liturgica del santo e sesto centenario della sua morte – si chiuderà nell’ottobre del 2019 con solenni festeggiamenti conclusivi anche “esterni” e con un pellegrinaggio a Valencia (Spagna) nei luoghi natali del santo Compatrono.

Le virtù straordinarie di San Vincenzo Ferreri siano luce nella vita di ciascuno, specie in quella di tanti giovani che fanno fatica a mettersi in marcia verso la speranza.


Condividilo sui social