mercoledì, Giugno 19, 2024
San Michele Salentino

Celebrati i 90 anni di San Michele Salentino

Una manifestazione dove il ricordo della storia, attraverso una ricca testimonianza fotografica ma, soprattutto, delle voci di coloro che, a vario titolo, hanno contribuito alla crescita sociale, umana ed economica del Paese si è, armonicamente, mescolato con il lavoro del presente e le aspettative e le speranze del futuro.

Nel suo discorso di apertura, il sindaco Giovanni Allegrini ha ricordato i sacrifici dei padri fondatori, la dinamicità di una popolazione vocata al duro lavoro agricolo ma che ha saputo, con forza, realizzarsi e diventare competitiva dal punti di vista del commercio, dell’enogastromonia, del turismo, della cultura.

Il primo cittadino ha ringraziato tutte le associazioni, le istituzioni militari, scolastiche, religiose e tutte le donne e uomini che continuano a contribuire al benessere della Comunità, esortando tutti a sentirsi, orgogliosamente, cittadini della stessa, apprezzandone e valorizzandone le radici e a tutelarla per costruire insieme il futuro.



Si ringraziano per la partecipazione: SE il Prefetto di Brindisi, dott. Valerio Valenti, il Questore di Brindisi, dott. Mauruzio Masciopinto, il Colonnello dei Carabinieri, dott. Giuseppe De Magristris ( Comando Provinciale), il Tenente Alberto Bruno ( Comando Stazione di San Vito dei Normanni), il Comandante Stazione San Michele S.no, Pietro Sternativo, i rappresentanti dei Comuni della Provincia di Brindisi, il prof. Vincenzo Palmisano, don Antonio Chionna, il dott. Vincenzo Vacca, il prof. Antonio Ciraci, lo storico Michele Ciracì, il Dirigente Scolastico prof. Luca Dipresa ed i Docenti del Comprensivo “Giovanni XXIII”, don Tony Falcone, Parroco della Chiesa San Michele Arcangelo, gli alunni delle 5e A e C, i genitori e gli insegnanti protagonisti del Foto Racconto, i giovani musicisti ed i Docenti di Musica dell’Orchestra del Comprensivo “Giovanni XXIII”, le hostess dell’Istituto Alberghiero “C. Agostinelli” di Ceglie Messapica, la Giunta e l’Amministrazione Comunale e tutti i cittadini intervenuti.

 


Condividilo sui social