domenica, Luglio 21, 2024
Dalla Provincia

“Colloqui mediterranei. Testimonianza, Santità e Pace”

L’Ufficio per la Pastorale sociale e il Progetto Policoro dell’Arcidiocesi di Brindisi-Ostuni  propongono, all’interno dei Solenni Festeggiamenti Patronali, l’evento “Colloqui mediterranei. Testimonianza, Santità e Pace”.  Un momento di riflessione sul Mare Nostrum e sul valore della santità come testimonianza per la pace. A relazionare la Professoressa Patrizia Giunti, Presidente della Fondazione Giorgio La Pira, che ci racconterà l’esperienza del “Sindaco Santo”. L’incontro si terrà presso la Pontificia Basilica Cattedrale di Brindisi dalle ore 20.



“Colloqui Mediterranei. Testimonianza, Santità e Pace”: un incontro che punta a raccontare la bellezza del Mediterraneo, attraverso la testimonianza dei Santi Patroni e l’esperienza di Giorgio La Pira, “il sindaco santo” impegnato a promuovere il dialogo e la fraternità.

Questo evento vuole essere un momento di riflessione sul Mare Nostrum e sul valore della santità come testimonianza per la pace. Ci accompagnerà la Professoressa Patrizia Giunti, Presidente della Fondazione Giorgio La Pira, che ci racconterà l’esperienza del “Sindaco Santo” e di come la santità passi attraverso le azioni quotidiane e l’impegno sociale, riconoscendo in lui un uomo che viveva il suo tempo con fede e coraggio. 

Il Porto di Brindisi rappresenta per la città un punto nevralgico per la sua posizione divenendo, nel corso dei secoli, crocevia di culture. L’evento proposto sarà l’occasione per i cittadini di riscoprire il valore della nostra città come parte di una storia millenaria che accomuna tutti i popoli che si affacciano sul mar Mediterraneo.

L’incontro sarà arricchito dai raffinati intermezzi musicali della Formazione artistica-musicale “Inaccordo”, costituita da: Stefania Savarese (voce narrante), Francesca Palmisano (violino) e Francesco Silvestro (chitarra).

 L’evento si terrà presso la Pontificia Basilica Cattedrale di Brindisi dalle ore 20.

La partecipazione è gratuita e aperta al pubblico.


Condividilo sui social