mercoledì, Giugno 19, 2024
San Michele Salentino

Dodici rapine in quattro mesi, arrestate 2 persone dai Carabinieri

Sono stati arrestati dai carabinieri gli autori di dodici rapine compiute tra dicembre 2017 e lo scorso aprile a San Michele Salentino e in altri cinque comuni della provincia di Brindisi (Cellino San Marco, Villa Castelli, Erchie, Francavilla Fontana, Carovigno) e in tre comuni del tarantino (Grottaglie, Uggiano Montefusco e San Giorgio Jonico) a discapito di esercizi commerciali.

All’alba di oggi (24 maggio) è stata eseguita un’ordinanza di custodia cautelare in carcere, a Oria e Brindisi, emessa dal gip del tribunale di Brindisi, a carico di Patrizio Tamburrini, 36 anni, di Francavilla Fontana, e Vincenzo Tramontano, 19 anni, originario della provincia di Napoli.

I carabinieri del Nucleo investigativo del Reparto operativo di Brindisi e della compagnia di Francavilla Fontana che hanno portato avanti le indagini, hanno appurato che il bottino che i due sarebbero riusciti a raccogliere ammonta almeno a ventimila euro.

La svolta all’inchiesta è arrivata quando i carabinieri lo scorso mese di aprile sono riusciti a intercettare l’utilitaria utilizzata per le rapine, una Nissan Micra di colore grigio, sulla strada che collega Torre Santa Susanna a Erchie. Dopo un inseguimento durato mezz’ora, i militari sono riusciti a bloccare l’auto e hanno identificato l’uomo che era alla guida, Tamburrini. Stando alle dichiarazioni dei carabinieri, il Tamburrini non si fermò all’Alt.

Dagli accertamenti effettuati venne fuori che il giovane era sprovvisto di patente, in quanto mai conseguita. Seguì una perquisizione presso il suo domicilio che portò alla scoperta di una pistola tipo Beretta 92 a salve in metallo marca “Bruni” calibro 8 modificata, un cassetto parte di un registratore fiscale di colore nero nascosto dentro un’altra auto nella sua disponibilità parcheggiata nello spiazzo di attinenza all’abitazione di Tamburrini. In seguito ad opportune verifiche sul registratore fiscale, fu accertato che si trattava di quello asportato dopo una rapina perpetrata, la sera dello scorso 7 aprile, in una farmacia di Erchie, che conteneva l’incasso di 300 euro.


Condividilo sui social